Come ottimizzare l’esperienza sul carrello ecommerce grazie alle soluzioni DHL

Categoria: Gestione strategica, Perchè DHL
Pubblicato il: 19-10-2017

È sempre la solita storia: un cliente interessato entra sul sito dell’ecommerce, sceglie uno o più prodotti che vuole acquistare e li mette nel carrello. Compila tutti i campi del form, sembra quasi che stia per concludere l’operazione e poi? E poi quello stesso utente abbandona il sito, lasciando così a bocca asciutta il venditore e il carrello virtuale colmo di merce invenduta.

Non è un caso: il problema dell’abbandono del sito di un negozio online è molto diffuso tra gli utenti che vogliono acquistare qualcosa. Spesso, infatti, questi ultimi danno l’illusione, riempiendo il carrello ecommerce di prodotti, di acquistare qualcosa cui sono interessati: ma sono gli stessi che, alla fine, non concretizzano la transazione e chiudono il sito per dedicarsi ad altro.

 

Hai bisogno di una consulenza strategica o logistica per il tuo eCommerce?
Richiedila subito gratuitamente!

 

Ma perché abbandonano?

Certo, non tutti lo fanno per gli stessi motivi: le differenze dipendono molto dalle singole esigenze, dal tipo di acquisto che stanno effettuando, dal sito in cui si trovano a navigare. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, si possono identificare alcune problematiche comuni e diffuse che portano ad un più o meno rapido abbandono del carrello ecommerce.

Prima di tutto c’è il motivo dei costi inaspettati: non sempre, infatti, il costo esplicitato comprende extra quali spese di spedizione, IVA e molto altro che viene “svelato” solo dopo che il cliente ha proceduto con certe operazioni. Non è mai piacevole, per chi deve sborsare dei soldi, sapere solo a posteriori che certi costi gli sono stati tenuti nascosti fino alla fine. Poi c’è la mancanza di opzioni di pagamento: se un utente non sa dov’è la cassa, come fa a pagare per avere la sua merce? Per non parlare di un sito dalla navigazione difficile e poco responsive per i mobile: un negozio in cui è ostico orientarsi è un posto in cui nessuno s’azzarda nemmeno a entrare.

Ma non finisce qui: l’impossibilità di scegliere opzioni di consegna personalizzate (o la presenza di poche di esse), le preoccupazioni riguardanti la scarsità della sicurezza dei dati, una policy sulla restituzione dei prodotti poco chiara e l’assenza di un’adeguata assistenza pre e post vendita sono altri dei motivi più diffusi di abbandono del carrello ecommerce.

Una soluzione c’è

Purtroppo, per una rosa così vasta di motivi non esiste una soluzione univoca. Di certo un modo per risolverli tutti al meglio c’è, ed è quella di rivolgersi a esperti del settore che, grazie a una lunga tradizione di lavoro, possono offrire il proprio know how al servizio di diverse problematiche e per chiunque ne abbia bisogno. Tra di loro c’è DHL, che da sempre gestisce l’invio e la ricezione di spedizioni e che ha anche sviluppato un’importante esperienza nel campo della vendita online.

I suggerimenti di DHL

È proprio dalla capacità di DHL di fornire risposte adatte a qualunque tipo di richiesta che provengono alcune delle soluzioni migliori. Queste fanno sì che chiunque inizi un acquisto online lo possa poi portare a termine, soddisfacendo così non solo sé stesso ma anche il venditore che offre la sua merce online. Tra queste soluzione consigliate da DHL c’è, per esempio, la necessità di esplicitare lo split dei costi indicando eventuali extra, di offrire diversi metodi di pagamento, di portare il cliente a compiere pochi step per il check out e di dotarsi di un sito veloce e intuitivo. Ma non finisce qui. Altre soluzioni, frutto dell’esperienza di DHL in questo ambito, suggeriscono al merchant di fornire al cliente diverse opzioni di consegna a seconda del costo del prodotto o dell’urgenza del suo recapito, una dichiarazione il più chiara e visibile possibile della policy sui resi, e un customer service preparato ed attivo.

DHL può supportarti nell'avvio o nella crescita del tuo business online, personalizzando il proprio servizio a seconda delle esigenze del merchant e del suo cliente. Per esempio, utilizzando il servizio di DHL il cliente potrà godere di tempi di consegna chiari, costi di trasporto trasparenti, possibilità di scegliere tra servizio aereo espresso o camionistico, e la garanzia di un efficiente servizio clienti.

New Call-to-action

Esplora il nostro blog