La logistica 4.0 come nuovo modello per l'eCommerce

Categoria: Gestione strategica
Pubblicato il: 20-12-2018

La logistica è il cuore di un eCommerce. Anche se “nascosta” è una componente importante dell’esperienza d’acquisto online: chi sceglie il negozio online per fare shopping si aspetta di ricevere il proprio ordine in tempi brevi, dove e quando gli è più comodo. A questo si aggiunge l’esigenza di poter monitorare gli spostamenti della merce dal magazzino fino alla porta di casa.

Le aziende moderne, grandi o piccole che siano, non possono trascurare questo aspetto. Una logistica efficiente genera evidenti benefici: oltre a incidere direttamente sui profitti, è sempre di più un elemento di differenziazione rispetto alla concorrenza, nonché fonte di soddisfazione e fidelizzazione della clientela (soprattutto nel mondo digitale).

 

Qual è il futuro della logistica? Tutti i trend nel report gratuito: scaricalo  qui!

 

Ma come può un eCommerce migliorare la qualità e l’efficienza di un servizio così strategico? La risposta sta nella logistica 4.0: un nuovo modo di concepire e gestire i processi distributivi, dall’organizzazione del magazzino alla movimentazione delle merci, fino ad arrivare alla consegna dell’ordine al cliente finale.

Logistica 4.0: cosa vuol dire?

Il nome deriva da quella che ormai viene comunemente chiamata quarta rivoluzione industriale o industria 4.0, un processo di trasformazione basato sulla digitalizzazione e introduzione di tecnologie di ultima generazione nei processi produttivi aziendali. Si parla di automazione, piattaforme web integrate, Internet of Things, intelligenza artificiale, big data analytics e sistemi cloud. La logistica non è immune da questo cambiamento, anzi va di pari passo. Gli obiettivi finali? Miglioramento degli standard qualitativi, reattività e rapidità dei servizi offerti. Ma anche maggiore produttività, diminuzione dei costi e riduzione degli sprechi.

La tecnologia può impattare diversi ambiti, a vari livelli. Alcune applicazioni sono già state introdotte e fanno ormai parte della quotidianità di molti maàgazzini e sistemi di trasporto. Altre sono ancora in fase di sviluppo per la complessità e il grado di innovazione implicati. Una cosa è certa: per un eCommerce la trasformazione digitale dei servizi logistici è inevitabile per restare competitivo sul mercato e rispondere alle necessità di clienti sempre più esigenti e consapevoli.

Alcuni esempi

Quali sono i settori della catena distributiva di uno shop online che possono trarre beneficio dalle nuove tecnologie di informazione e comunicazione? Vediamo alcune aree di applicazione.

  1. Piattaforma eCommerce: attraverso soluzioni software avanzate è possibile ottimizzare il portale di vendita online a livello logistico integrando attività di back-office e magazzino per l'evasione degli ordini e dei resi (ad esempio: gestione dei documenti di trasporto e tracking delle spedizioni). Ecommerce e servizi logistici non sono più separati, ma vengono inglobati in una piattaforma web sicura e di facile gestione, che si appoggia a tecnologie cloud. Il risultato? Processi ottimizzati e tempi di spedizione ridotti.
  2. Gestione del magazzino: in questo ambito alcune attività possono trarre beneficio dall’automazione attraverso l’introduzione di robot e macchinari intelligenti interconnessi a supporto del lavoro umano. Questi assistenti tecnologici possono fare la differenza e aumentare la produttività nei processi di stoccaggio, picking e packaging dei prodotti.
  3. Movimentazione della merce: qui l’innovazione sta nell’adozione di carrelli elevatori e altri veicoli industriali capaci di muoversi autonomamente per spostare i prodotti da una zona all’altra del magazzino. Dalla cosiddetta autonomous logistics dobbiamo aspettarci in futuro l’introduzione di droni non solo per la movimentazione interna, ma anche per le consegne ai clienti.
  4. Consegna on demand: per soddisfare le crescenti richieste di flessibilità e personalizzazione delle consegne bisogna ricercare la soluzione nei dispositivi di geo-localizzazione e controllo remoto attraverso la connettività mobile che permettono di organizzare le spedizioni dove e quando vogliono i clienti, offrendo loro anche la possibilità di modificarle in itinere.
  5. Logistica anticipata: ogni eCommerce vorrebbe essere in grado di prevedere gli ordini futuri così da ridurre le scorte a magazzino e organizzare i trasporti tempestivamente. Oggi si sta andando in questa direzione grazie all’uso di algoritmi previsionali che partono dall’analisi dei comportamenti di acquisto dei clienti online e che permettono di pianificare le spedizioni con un certo anticipo.

Trend_Logistica4.0_DHL

Esplora il nostro blog