L’importanza di web services e API nella customer journey targata DHL

Categoria: Perchè DHL, Customer care
Pubblicato il: 09-10-2017

Quando ci si trova a dover gestire un ecommerce, un fattore molto importante a cui prestare particolare attenzione è la logistica. Le spedizioni sono cruciali per garantire un ottimo servizio ai propri clienti, per questo motivo è bene affidarsi ad un partner esperto.

Saper gestire in maniera corretta le spedizioni non significa semplicemente assicurarsi che il pacco arrivi integro al destinatario, ma comprende anche fornire al cliente tutti quegli strumenti per poter seguire la spedizione dalla sua partenza ad un eventuale reso.

 

Hai bisogno di una consulenza strategica o logistica per il tuo eCommerce?
Richiedila subito gratuitamente!

 

Quando si parla di ecommerce, dunque, si dovrebbe prendere in considerazione l’idea di collaborare con un partner in grado di integrarsi con il proprio business non solo dal punto di vista logistico, ma anche dal punto di vista tecnologico. DHL ha aperto le porte all’innovazione digitale con l’introduzione di web services e API in grado di accompagnare business e consumatore in ogni fase della customer journey: pre-shipping, shipping, post-shipping.

Prima di iniziare nel dettaglio a vedere i servizi offerti per ogni step è utile capire cosa siano le API. Acronimo di Application Programming Interface, questo termine va ad indicare delle applicazioni in grado di integrare due programmi che altrimenti sarebbero separati tra loro. In altre parole, permettono di installare sul proprio ecommerce delle funzionalità che altrimenti sarebbero fruibili solo attraverso siti esterni.

Prima fase: pre-shipping

Hai messo i prodotti nel carrello, setti la destinazione ed eccolo lì! Il totale delle spese di spedizione è già stato calcolato dal sito. Comodo, vero? Questo è il primo web service di DHL, ovvero il calcolo dei costi di spedizione. Sia dal punto di vista del consumatore sia da quello dell’imprenditore, questo strumento risulta molto utile per conoscere in anticipo la cifra totale che si andrà a spendere. Niente più sorprese spiacevoli, dunque.

Altra opzione che è possibile integrare all’interno del proprio ecommerce grazie alle soluzioni offerte da DHL è il tool per la verifica della capillarità: dove devi spedire? Con quali mezzi? Qual è la soluzione più adatta al cliente?

Questo servizio permette dal lato del business di poter raggiungere i clienti in ogni parte del mondo e di selezionare il metodo di trasporto più funzionale ai prodotti da trasportare. Dal lato del consumatore, invece, consente di scegliere l’opzione di consegna che meglio si adatta alle sue esigenze e tempistiche. Una spedizione a misura di utente!

Seconda fase: shipping

Se l’acquisto è andato a buon fine, significa che bisogna procedere con le pratiche per avviare la spedizione della merce richiesta. In questo caso DHL offre la possibilità di accedere al servizio di stampa della lettera di vettura. Per chi gestisce un ecommerce questa funzione permette di stampare l’etichetta della spedizione per il pacco. Questa viene preparata automaticamente dal sistema, in questo modo si ottiene una riduzione degli errori di trascrizione e un’evasione più rapida degli ordini.

Per i clienti avere sin da subito la lettera di vettura rappresenta un grosso vantaggio: permette, infatti, di monitorare lo stato del pacco attraverso il servizio di tracking. Questo particolare tool può essere inserito direttamente nel proprio shopping online senza dover reindirizzare i propri utenti sul sito DHL.

Una volta preparato il pacco si può utilizzare il servizio di prenotazione passaggio corriere che vi permetterà di migliorare la gestione del flusso di invio della spedizione e di facilitare l’eventuale reso del prodotto da parte dei vostri clienti.

Nel caso di ecommerce internazionali, inoltre, DHL mette a disposizione un servizio di gestione delle fatture accompagnatorie per spedizioni al di fuori dell’Unione Europea. In questo casi, la documentazione è sempre un punto critico a cui bisogna prestare molta attenzione onde evitare multe e more, affidarsi ad un corriere esperto è sempre la scelta migliore.

Terza fase: post-shipping

Una volta partito il pacco, non solo è possibile monitorare l’avanzamento della spedizione, ma anche conoscere in anticipo la futura data di consegna del prodotto. Molto spesso capita di non essere a casa quando arriva il corriere, per questo, dover andare a ritirare il pacco in giacenza. Grazie al servizio di On Demand Delivery è possibile far modificare agli utenti tempi e luoghi di consegna in maniera da farsi trovare a casa al momento del passaggio del corriere.

DHL cura ogni singolo aspetto della customer journey, anche l’after-sales. In particolare, si impegna per rendere il reso un’esperienza semplice per il consumatore, in modo tale da garantire una customer experience positiva nonostante l’insoddisfazione provata nel dover restituire il prodotto.

Grazie alla gestione delle lettere di vettura per spedizioni resi è, inoltre, possibile monitorare lo stato della transazione e assistere i clienti nella corretta preparazione del pacco per la restituzione della merce. Con un servizio di questo tipo, fidelizzare i clienti sarà un vero e proprio gioco da ragazzi!

New Call-to-action

Esplora il nostro blog